Logo

14:30 - 17:00

Simposio su “Cultura, musei, nuove tecnologie”

“Cultura aumentata”: il digitale per promuovere e “aumentare” i beni culturali

Soluzioni digitali sempre più performanti possono promuovere nel mondo globalizzato i beni culturali e arricchirne l’esperienza sul territorio. Una delle finalità rilevanti è promuovere il turismo nella nuova società globale e digitale, focalizzandolo sui valori culturali di cui l’Europa è leader ed evitando una riduttiva omologazione globalizzante. La tattica si propone di sviluppare sulle piattaforme globali dei “colossi della rete” (Amazon, Apple, Facebook, Google, Microsoft) soluzioni e contenuti di alta qualità, che affermino le specificità europee. La strategia, che è sul tavolo degli accordi di interscambio USA-UE (con particolare attenzione da parte francese ed europea all’”eccezione culturale”), è costruire una politica europea per la cultura digitale, che sviluppi nei paesi europei e nel mondo, dai musei alle scuole, una originale identità digitale europea, con un proprio modello economico di successo, al quale la Svizzera saprà dare il suo tradizionale contributo di qualità.

Derrick de Kerckhove
, psicotecnologo
Introduzione e sintesi finale

Francesco Antinucci, scienziato cognitivo
Il museo efficace. Che cosa si dovrebbe fare

Roberto Carraro, imprenditore e autore digitale
Paesaggio digitale (digital landscape) un’esperienza aumentata del territorio

Jean-Pierre Dalbéra,
chef de la mission de la recherche et de la technologie du ministère de la culture (France) de 1990 à 2004
L’institution muséale et son renouvellement en France

Paolo Paolini, professore all’USI di Lugano e al Politecnico di Milano
Nuove tecnologie e cultura: miti, opportunità, occasioni perdute

17:00 - 17:30

Cultura e turismo


Massimo Bray, ministro italiano dei Beni e delle attività culturali e del turismo
Come sfruttare al meglio il petrolio italiano: la cultura dà anche da mangiare!

17:30

Premiazione e rinfresco

 

© Premio Möbius Lugano . All rights reserved.