Menu

Sabato 5 ottobre 2013 - Studio 2, RSI Lugano - Besso
Premio Istituito dalla Città di Lugano e dalla Radiotelevisione svizzera

Premio Möbius Multimedia Lugano 2013


Grand Prix Möbius Suisse
Alla miglior applicazione su smartphone di amministrazione cantonale
10:00 - 11:00

Grand Prix Möbius editoria in transizione
area linguistica italiana Al miglior prodotto innovativo e crossmediale
11:00 - 12:00

Möbius Giovani
Progetti di narrazione multimediale
12:00 - 12:30

Simposio su
“Cultura, musei, nuove tecnologie” con dimostrazioni
“Cultura aumentata”: il digitale per promuovere e “aumentare” i beni culturali

Animato da Derrick de Kerckhove, psicotecnologo
ore 14:30 - 17:00

Cultura e turismo
Massimo Bray, ministro italiano
dei Beni e delle attività culturali e del turismo
ore 17:00 -17:30

Premiazione e rinfresco
ore 17:30


Il 5 ottobre 2013 il Premio Möbius Multimedia Lugano (www.moebiuslugano.ch), che tradizionalmente si prefigge di valorizzare le opere multimediali di qualità in lingua italiana, giunge alla sua diciassettesima edizione. Per un premio multimediale diciassette anni sono un periodo lunghissimo, che presuppone si siano nel frattempo succedute sostanziali evoluzioni in grado di accompagnare e incoraggiare nel corso di questi anni lo sviluppo di applicazioni multimediali di qualità.


Dopo essere stato per tanti anni esclusivamente rivolto a prodotti multimediali in lingua italiana, per il sestoanno il Premio Möbius Multimedia Lugano, oltre al tradizionale Grand Prix Möbius per l’area linguistica italiana, assegna il Grand Prix Möbius Suisse: in questa edizione verrà premiato la migliore applicazionesu smartphone di amministrazione cantonale.


In questa edizione il Grand Prix Möbius per l’area linguistica italiana, tenendo presente la complessità a vari livelli in cui si trova l’editoria tradizionale in lingua italiana (e più in generale europea) di fronte all’avvento del digitale su scala globale e di fronte al predominio dei grandi della rete quali Amazon, Apple, Facebook, Google, Microsoft, dedica la sua attenzione a prodotti multimediali e crossmediali particolarmente innovativi, che tentano di mostrare percorsi praticabili e obiettivi ambiziosi a quella che è oggi un’editoria in transizione.

I due Grand Prix Möbius Lugano parteciperanno di diritto al Prix Möbius International successivo, che si svolge a Parigi o in altra città rappresentante uno dei comitati Möbius sparsi nel mondo. Finora il Prix Möbius International, oltre che nella sede centrale a Parigi, ha avuto luogo a Pechino, Atene, Ile de la Réunion, Montréal e Bucarest.

Viene inoltre riproposto lo spazio di Möbius Giovani, nel quale giovani studenti del corso di applicazioni multimediali e nuovi media dell’USI presentano le loro narrazioni multimediali più originali per iPad. Il simposio di quest’anno è dedicato a Cultura, musei, nuove tecnologie. ‘Cultura aumentata’: il digitale per promuovere e ‘aumentare’ i beni culturali, tema che verrà illustrato dagli interventi puntuali di quattro relatori d’eccezione, con introduzione e dibattito a seguire condotto da Derrick de Kerckhove.

Prima della premiazione Massimo Bray, ministro italiano dei Beni e delle attività culturali e del turismo, rifletterà su cultura e turismo, binomio determinante per la ricchezza di molte nazioni, in particolare di quella italiana.